Kering: IA al servizio della crescita aziendale

Kering usa l'IA per sostenere la crescita

Kering sta dotando il personale addetto alle vendite di nuovi software basati sull'intelligenza artificiale per allocare meglio le scorte, nella speranza che gli strumenti digitali possano tenere il passo con la rapida crescita dei marchi, tra cui l'incandescente marchio Gucci

Gucci punta a una crescita doppia rispetto al settore del lusso di quest'anno, e ha dichiarato che si aspetta che le vendite online raggiungano il 10% a medio termine. Gregory Boutte, direttore digitale di Kering, ha dichiarato che Gucci sarà il primo marchio del gruppo ad utilizzare l'intelligenza artificiale per decidere dove inviare nuovi prodotti, a partire dal mese prossimo, a partire dal business europeo delle borse.

Un nuovo strumento di intelligenza artificiale potrebbe infine migliorare l'accuratezza delle previsioni di vendita in tutto il gruppo fino al 20%.

Kering usa IA per sostenere la crescita

La nuova applicazione mobile di Kering per i commessi mira anche ad aumentare le vendite, ha detto Boutte. Gli acquirenti spendono in media dal 15 al 20% in più quando il personale utilizza il software per visualizzare gli acquisti passati dei clienti e le informazioni in tempo reale sui colori e sulle dimensioni disponibili senza uscire dal negozio. Le vendite online di Kering sono cresciute in media del 41% all'anno dal 2013, e il suo marchio più grande, Gucci, è più redditizio online che nei negozi.

Nel tentativo di continuare ad acquisire più dati sui clienti e di controllare meglio la loro esperienza di shopping online, l'azienda si prepara a rilevare la gestione dei negozi online per marchi come Saint Laurent e Balenciaga, come lo è per Gucci dal 2001.

"La transizione sarà senza soluzione di continuità", ha detto Boutte. "Questo è uno sforzo a livello aziendale. Vogliamo che i nostri marchi si sentano come se avessero il loro business online allo stesso modo in cui possiedono un negozio".

Top